Il disegno potrebbe essere visionato in seguito per appurare alcuni particolari importanti. Questi devono risultare comprensibili e valutabili anche dopo anni. Dobbiamo dunque avere cura di affidarci a quegli elementi presenti in loco che presumibilmente rimarranno inalterati nel tempo. Da quelli possono partire le basi della nostra misurazione. Facciamo riferimento a spigoli di edifici, pali dell'illuminazione pubblica, spigoli reali o virtuali di marciapiedi e altro inamovibile nel tempo.

In caso di elementi vicini ad una base il metodo del parallelo soddisfa le esigenze. Per elementi più lontani è meglio affidarsi alla triangolazione, ovvero stabilire una o più basi e dai loro estremi misurare tutti i punti da raggiungere.

 

inserimento misure